Boletus pseudoregius

Escursioni micologiche: descrizione dei funghi ritrovati.
Rispondi
DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Boletus pseudoregius

Messaggio da DanieleU » sab 13 ago 2011, 13:46

1 Posizione sistematica
Ordine: Boletales
Genere: Boletus
Sezione : Appendiculati
Boletus speciosus Frost, 1874
Icon.: Snell¬ Dick, The Boleti, t 39 e 39a, 1970
Pilat & Dermark, Hribovitè Huby, t 52, 1974

Habitat

Basidiomyceti ritrovati il 9 agosto 2011, in località Trario di Compiano, alt. 800 mt., bosco misto di Quercus e Castanea sativa.
Tempo asciutto, temperatura mite, terreno piuttosto secco ( per via di precedenti giornate ventose)
Il rinvenimento è abituale e si ripete negli anni.
Trovati una decina di esemplari in diversi stadi di maturazione

Descrizione:
3.1 Pileo
Fino a 20 cm. diam. Sodo, carne compatta, colore viola-ciclamino sbiadito tendente al giallo al disco, via via violaceo al bordo e all'orlo.
Forma dapprima emisferica poi appianata, guancialiforme, appianato-convessa in vetustà, a volte lobato ondulato in vetustà. Cuticola non staccabile, opaca, sericea col tempo umido lucente.

Tuboli fittissimi giallo cromo, poi giallo sbiadito con modesto viraggio al verdastro alla pressione. Pori concolori ai tuboli, liberi o sub-liberi.
Da ventricoso a subcilindrico con piede un pò bulboso. All'innesto color giallo-cromo deciso. In maturità si nota la formazione di modesto disegno di reticolo concolore fitto e poco visibile a occhio nudo, poi marrone-grigiastro piuttosto tenue, presente solo nel terzo superiore.. Parte centrale dello stipite sempre giallo ma pittato di grigio-slavato via via col. violetto-barbabietola poi biancastro-crema nella parte sotterranea

3.3 Carne
soda, compatta, bianchiggia- giallognola che vira all'azzurro nella regione del pileo. Al piede dello stipite si evidenzia col. violaceo-barbabietola al taglio.
Odore sui generis, penetrante non sgradevole, simile a quello dei B. edulis secchi. Sapore dolce non sgradevole.

4 Similitudini
affine al B. regius Krombt., al B. fechtneri Velen.
Allegati
gruppo.JPG
gruppo.JPG (229.79 KiB) Visto 2502 volte
Ultima modifica di DanieleU il sab 13 ago 2011, 14:13, modificato 1 volta in totale.

DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Re: Boletus pseudoregius

Messaggio da DanieleU » sab 13 ago 2011, 13:55

Il viraggio della carne.
Come si può notare è piu' sensibile alla congiunzione pileo-stipite
Allegati
viraggio.JPG
viraggio.JPG (185.6 KiB) Visto 2500 volte

DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Re: Boletus pseudoregius

Messaggio da DanieleU » sab 13 ago 2011, 13:55

La pileipellis

Cuticola
Pileipellis costituita da tricoderma di ife settate, cilindriche, incrostate
Allegati
Pileipellis_regius.jpg
Pileipellis_regius.jpg (98.78 KiB) Visto 2500 volte
Ultima modifica di DanieleU il sab 13 ago 2011, 14:17, modificato 1 volta in totale.

DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Re: Boletus pseudoregius

Messaggio da DanieleU » sab 13 ago 2011, 13:56

Le spore
Allegati
spore_pseudoregius_100x.jpg
spore_pseudoregius_100x.jpg (77 KiB) Visto 2500 volte

DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Re: Boletus pseudoregius

Messaggio da DanieleU » sab 13 ago 2011, 14:09

Statistica delle spore

DISTRIBUTION PARAMETER ESTIMATES

========================================================
lungh (N = 47) Sum = 593.590
lungh (N = 47) Mean = 12.630 Variance = 0.429 Std.Dev. = 0.655
Std.Error of Mean = 0.096
0.950 Confidence Interval for mean : 12.437 to 12.822
Range = 3.271 Minimum = 11.462 Maximum = 14.733
Skewness = 0.516 Std. Error of Skew = 0.347
Kurtosis = 1.039 Std. Error Kurtosis = 0.681

========================================================
largh (N = 47) Sum = 226.462
largh (N = 47) Mean = 4.818 Variance = 0.154 Std.Dev. = 0.393
Std.Error of Mean = 0.057
0.950 Confidence Interval for mean : 4.703 to 4.934
Range = 1.867 Minimum = 3.920 Maximum = 5.787
Skewness = 0.135 Std. Error of Skew = 0.347
Kurtosis = 0.072 Std. Error Kurtosis = 0.681


Dati che corrispondono, nella naturale variabilità a quanto descritto da:
(11-17 x 5-6,5µm)[Alessio] (10-14,5 x 4-5,5 µm)[B. Assyov]

DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Re: Boletus pseudoregius

Messaggio da DanieleU » ven 19 ago 2011, 10:37

Ho messo a confronto i dati statistici rilevati, rispettivamente, da sporata 2011 con quelli di una sporata 2010; sempre relativa a B. pseudoregius i cui basidiomi sono stati raccolti nel medesimo luogo e, molto probabilmente, sono frutti del medesimo micelio.

Come si può leggere nell'allegato i risultati non sono privi di sorprese.
Allegati
confronto_medie.pdf
(54.28 KiB) Scaricato 355 volte

Artù
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 4851
Iscritto il: mer 21 mar 2007, 9:20
Cognome: Baglivo
Nome: Arturo
Provenienza: Lecce
Località: Lecce

Re: Boletus pseudoregius

Messaggio da Artù » ven 19 ago 2011, 12:15

Mi chiedevo ma la colorazione che intravedo alla base del gambo la riscontrate spesso in pseudoregius? Ho letto il confronto tra le medie ( capendoci invero molto poco :D ) notavo una differenza nel numero di misurazioni effettuate tra il 2010 e il 2011 è casuale o voluto?

DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Re: Boletus pseudoregius

Messaggio da DanieleU » ven 19 ago 2011, 12:20

Artù ha scritto:Mi chiedevo ma la colorazione che intravedo alla base del gambo la riscontrate spesso in pseudoregius? Ho letto il confronto tra le medie ( capendoci invero molto poco :D ) notavo una differenza nel numero di misurazioni effettuate tra il 2010 e il 2011 è casuale o voluto?
La colorazione del gambo al piede, un pò barbabietola piu' o meno intenso oppure beige-bruno, è uno dei caratteri tipici del pseudoregius.

Quanto al confronto tra medie..........
Il confronto non obbliga all'ortogonalità delle seriazioni. Una può essere piu' numerosa dell'altra, senza inficiare il confronto.
Del resto, in natura, non sempre è possibile riprodurre il disegno sperimentale nelle medesime condizioni, per tanti motivi.

Se posso aiutarti a capire gli aspetti nebulosi lo faccio volentieri.
Ciao Daniele

DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Re: Boletus pseudoregius

Messaggio da DanieleU » ven 19 ago 2011, 15:11

Mettiamola così:
Se io scrivo un intervallo del tipo (8,2) 9,3- 10,7 (11,2) x (4,5) 5,2-6,1 (6,8) µm
Ho riportato un qualche cosa con un range tale, entro il quale ci passa una carovana di cammelli con tanto di cammellieri al seguito.

L'esempio che ho riportato sul B. pseudoregius ( ma è solo un esempio) dimostra come anche pochi decimali in piu' o in meno possano fare la differenza.
Infatti tra una media di 11,14 e una di 10, 61 µm ci passa circa mezzo micron (!) eppure è sufficiente per fare dubitare che si tratti della stessa popolazione.
Figuriamoci con intervalli smisuratamente ampi ( e parecchio diversi tra loro) come li si trova in letteratura.

Si potrebbe obiettare che la misura delle spore è solo uno dei tanti caratteri differenzianti.
Però, o si misura bene oppure misure approssimative non servono a un bel nulla. In my opinion

Rispondi